Fantacalcio Serie A
Salute > Il Tennis
Il tennis è un gioco ad elevato contenuto tecnico e richiede una elevata coordinazione neuromuscolare per la perfetta esecuzione dei movimenti.

Si pratica con una racchetta e una palla su campi, divisi in due da una rete, che possono essere in cemento, in terra battuta, erba o materiale sintetico.

Negli ultimi anni sono diventati sempre più numerosi i campi al coperto che consentono l`attività anche nel periodo invernale.

Lo scopo del gioco è di mandare la palla nel campo rivale, in zone delimitate da righe in base al tipo d`incontro, ossia singolo o doppio, per far punto facendo toccare una volta la palla nel campo avversario in modo che l`antagonista non possa rispondere e il punto si assegna anche quando l`avversario non riesce a far passare le palla sopra la rete; la palla può essere colpita esclusivamente con la racchetta: al volo, con esclusione della risposta alla battuta o dopo un solo rimbalzo.

Gli incontri hanno dei punteggi che si suddividono in partite detti set; in base ai tipi di torneo gli incontri sono al meglio dei 3 o 5 set; una partita è costituita da 6 o più game, nonché se i giocatori sono sul punteggio di 6-6, quando il regolamento del torneo lo prevede, si disputa il tie-break, per consentire la vittoria sul 7-6, a eccezione della quinta partita in alcuni importanti tornei.

Il punteggio di un game assegna punti nella successione di 15 – 30 – 40 – vittoria e se i giocatori sono sul punteggio di 40 – 40 consegue la vittoria chi vince 2 vantaggi consecutivi.

Nel tie-break vengono assegnati punti nella normale successione numerica (1,2,3,4,5,..): si aggiudica il set decisivo chi per primo realizza 7 punti.

Per vincere un game così come per vincere un set un giocatore deve superare l`avversario sempre di almeno 2 punti; quindi il risultato di un set può essere: 7-6, 7-5, 6-4, 6-3, 6-2, 6-1, 6-0.


Rettangolo di gioco

Un campo da tennis ha le seguenti dimensioni: 23,76-23,78 metri x 10,97 metri, compresi i corridoi laterali che sono larghi 1,37 m e sono validi solo nelle partite di doppio.

La rete divisoria ha un`altezza di 0,914 m al centro e 1,07 m ai pali di sostegno. Da ciascun lato della rete le linee a essa parallele sono distanti 6,40 m; subito dopo a 5,49 m sono tracciate le linee di battuta.

Ai lati e al fondo del campo di gioco vi dev`essere spazio sufficiente per i movimenti del giocatore: rispettivamente di 3,65 m e 6,40 m per le gare internazionali e 3,05 m e 5,50 m per le gare nazionali.


La palla da Tennis

La palla è in gomma rivestita di uno strato di feltro, ha il diametro di circa 6 cm e il peso di circa 58 grammi. Negli incontri dei tornei professionistici si usano sempre palle nuove che vengono cambiate dopo 7 giochi dall`inizio dell`incontro e poi ogni 9 giochi disputati.

Il motivo per cui si cambiano le palline per la prima volta dopo 7 giochi, è molto semplice: vengono cambiate perché in parte si consumano in quanto vengono usate nei palleggi preliminari all`incontro.

La battuta è affidata alternativamente a ciascun giocatore per un intero game.
Un game è parte essenziale di una partita di tennis
Un game si conclude quando un giocatore, che è a 40 punti, realizzando un altro punto vince il game.

Nel caso in cui i giocatori siano a 40 pari, il game passa ai vantaggi e per vincere un giocatore deve realizzare 2 punti di seguito partendo sempre da una situazione di parità.

Invece nel doppio questa regola è stata sostituita dal killer point, che è il punto vincente dopo il punteggio di 40 pari: chi realizza il primo punto, dopo la situazione di pareggio, vince il game.


La battuta

La battuta dev`essere effettuata dal giocatore fermo oltre la linea di fondo del campo di gioco e se un giocatore tocca questa linea con un piede commette fallo di piede perdendo 1 punto o 1 vantaggio; il giocatore dispone di 2 battute consecutive.

La battuta si esegue di solito lanciando con mano la palla verso l`alto ma si deve tirare con la racchetta verso l`altra parte del campo: per esempio, se si batte dalla destra si tira la palla verso sinistra e viceversa.

Se la palla tocca il nastro prima di atterrare entro le linee di battuta del campo avversario, il giudice di rete alza un braccio e l`arbitro dichiara il Let annullando la battuta per farla ripetere.

L`incontro è diretto da un arbitro ossia giudice di sedia, coadiuvato da giudici di linea e un giudice di rete.
^ torna su

Calcio e salute sportiva
Quotazioni Fantacalcio Voti fantacalcio Regolamento Fantacalcio Squadre Fantacalcio
Notizie Calcio Squadre Serie A Calendario Serie A Classifica Serie A
Salute e Sport Classifica Fantacalcio Sfide Fantacalcio Rss Calcio