Fantacalcio Serie A
Salute > Come ridurre il colesterolo alto
Il colesterolo è un grasso che si forma di norma attraverso una doppia strada:

a) viene estratto e utilizzato dagli alimenti (soprattutto quelli ricchi di olio e di grassi animali)

b) è prodotto in proprio dall`organismo (sintetizzato in particolare dal fegato)

Di norma, una certa quantità di colesterolo è utile e fondamentale, perchè nel corpo garantisce varie funzioni.

Quando però è troppo, può creare guai di vario genere, depositandosi lungo le arterie e negli interstizi di alcuni organi.

In questi casi, rilevato un tasso troppo elevato nel sangue, è necessario cercare di riportarlo entro valori normali, per evitare un accumulo di danno che può assumere forme insidiose per la salute.

E questo è tanto più vero quando ai valori di colesterolo elevati si associano altri fattori di rischio, come ad esempio una condizione di ipertensione (pressione molto alta), il diabete, l`abitudine al fumo, la vita sedentaria.

Le analisi del sangue consentono tre misurazioni della sostanza:

a) il colesterolo totale, se elevato provoca danni alla salute;

b) il colesterolo LDL, se è alto provoca anch`esso danni alla salute;

c) il colesterolo HDL, che è quello definito "buono" e se è molto ha effetti positivi sulla salute.

Se alle analisi del sangue si riscontra che le prime due forme di colesterolo sono superiori alla norma, in genere come primo provvedimento si ricorre al controllo e alla correzione del regime alimentare, che si traduce in pratica:

1) nella scelta e nell`esclusione di determinati alimenti

2) in una particolare impostazione da dare ai pasti durante l`arco del tempo.

Utili in questi casi, si rilevano alcuni principi che si possono mettere in pratica anche da soli, sebbene sia sempre consigliabile una supervisione da parte del medico.

Per tenere sotto controllo il colesterolo, dunque, è opportuno seguire semplici regole:

a) adottare una dieta molto variata, a base di legumi, cereali, patate, frutta, verdura, olio d`oliva e pesce;

b) limitare il consumo di alimenti contenenti grassi saturi e/o colesterolo;

c) mangiare pesce azzurro ( tonno, pesce spada, sardine, salmone) almeno 2 o 3 volte alla settimana;

d) non mangiare più di 3 o 4 uova a settimana;

e) mangiare alimenti ricchi di fibre( verdure, legumi, frutta e farinacei integrali); quelli ricchi di vitamina C ( frutta quali arance, fragole, mandarini, melone; verdure; ortaggi quali peperoni, broccoli, spinaci).


Oltre a modificare l`alimentazione è consigliabile fare una discreta attività ginnica, come camminare a passo spedito per 30 minuti al giorno, per 5 giorni a settimana; oppure stare attenti a
prevenire l`obesità, evitando di mangiare troppo e di superare il proprio peso-forma.

Se si è fumatori, una raccomandazione: SMETTERE DI FUMARE!!.


^ torna su

Calcio e salute sportiva
Quotazioni Fantacalcio Voti fantacalcio Regolamento Fantacalcio Squadre Fantacalcio
Notizie Calcio Squadre Serie A Calendario Serie A Classifica Serie A
Salute e Sport Classifica Fantacalcio Sfide Fantacalcio Rss Calcio